Pergolato

Il pergolato è una struttura costituita da dei montanti (distribuiti in una o più file) collegati sulla parte superiore da elementi orizzontali. L’altezza del pergolato deve essere tale da consentire il passaggio delle persone inoltre, come chiarito dal Consiglio di Stato (sentenza 306/2017) deve essere aperta su almeno tre lati e superiormente.

In generale il pergolato viene considerato come un elemento di arredo degli spazi esterni in quanto struttura precaria e di limitato impatto urbanistico.

pergolato mare incentivi bonus detrazione titoli abilitativi

Quali permessi occorrono per costruire un pergolato?

Qual’ora il pergolato risulti aperto su tre lati e sulla parte superiore e sia costruito come struttura precaria e facilmente rimovibile, non sono necessari titoli abilitativi edilizi per la sua costruzione.

Tuttavia, se la struttura dovesse essere chiusa nella parte superiore con elementi non di facile rimozione, il pergolato risulta assoggettato alle regole valide per le tettoie di cui parleremo a breve.

Tettoia

Anche la tettoia è una struttura che permette di arredare gli spazi esterni e renderli maggiormente fruibili grazie alla protezione contro pioggia e sole che riesce a garantire.

Una tettoia, può essere sia totalmente indipendente e quindi sorretta da pilastri che ancorata da un lato all’appartamento.

Permessi necessari a costruire una tettoia

Per quanto riguarda l’installazione di una tettoia, può essere necessario richiedere al comune apposito permesso di costruire poiché consentirebbe di aumentare lo spazio vivibile dell’immobile portando ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e comportando modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti.

Tuttavia, la tettoia è considerabile di modesta entità e non soggetta a titolo abilitativo edilizio se risulta:

  • semplicemente ancorata al muro,
  • aperta su tre lati,
  • ombreggiante una superficie minore o uguale a 12 mq,

tettoia incentivi bonus detrazione titoli abilitativi

Incentivi e detrazioni fiscali

Per la costruzione di un pergolato o di una tettoia è possibile accedere alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni (Bonus ristrutturazioni).

L’ammontare totale della spessa ammissibile alla detrazione è di € 96.000. Tale tipologia di detrazione da diritto al rimborso, in 10 anni, del 50% delle spese sostenute, fino ad un importo massimo di € 48.000 (50% di 96.000). Si potrà ottenere, quindi, un rimborso massimo di 4.800 €/anno per 10 anni.

Contattami

Per ricevere un preventivo dei servizi da me offerti o avere maggiori informazioni
riguardo i temi trattati nel presente articolo
scrivi una mail all’indirizzo [email protected] o
telefona al +39 371 161 9088
Categorie: Incentivi

Salvatore Neglia

Ing. Salvatore Neglia opera nel settore Civile/Ambientale offrendo numerosi servizi sia a privati che aziende e proponendo soluzioni tecnicamente ed economicamente performanti, nonché appositamente studiate per le reali esigenze del committente.

17 commenti

Domenico Prevedello · 30 Aprile 2019 alle 9:38 am

Cortesemente volevo conferma del suo scritto nell’articolo pubblicato sul web perché i pareri sul pergolato sono molto contrastanti. L’articolo è :

Per la costruzione di un PERGOLATO o di una tettoia è possibile accedere alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni (Bonus ristrutturazioni).

L’ammontare totale della spessa ammissibile alla detrazione è di € 96.000. Tale tipologia di detrazione da diritto al rimborso, in 10 anni, del 50% delle spese sostenute, fino ad un importo massimo di € 48.000 (50% di 96.000). Si potrà ottenere, quindi, un rimborso massimo di 4.800 €/anno per 10 anni.

GRAZIE

    Salvatore Neglia · 30 Aprile 2019 alle 5:44 pm

    Salve, per quanto riguarda i pergolati e le tettoie con la legge di bilancio 2019 il percorso si è un po’ complicato. Può sempre accedere a degli incentivi, i quali non saranno più relativi alla ristrutturazione edilizia ma al risparmio energetico.
    Per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2019 è riconosciuta una detrazione del 50%, nella misura massima di 60.000 euro, per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006.

    Tuttavia queste devono essere:
    – installate a protezione di una superficie vetrata;
    – applicati in modo solidale con l’involucro edilizio;
    – devono essere mobili;
    – devono essere schermature “tecniche” (ovvero devono permettere una modulazione della schermatura);
    – le chiusure oscuranti possono essere in combinazione con vetrate o autonome;
    – per le chiusure oscuranti sono ammessi tutti gli orientamenti;
    – devono possedere la marcatura CE;
    – devono rispettare le leggi e le normative in tema di sicurezza e di efficienza energetica.

    Per le schermature solari NON SONO AMMESSE le esposizioni con orientamento a Nord.

Luca Ferraguti · 19 Maggio 2020 alle 9:22 pm

Gentilmente, le vorrei chiedere un ‘ ulteriore problematica riguardante i pergolati. La mia situazione è che mi è stata concessa l’ opportunità di trasformare un pergolato in tettoia. Già redatta regolare S.C.I.A. ma per la detrazione come manutenzione straordinaria? Ne ho diritto o è un caso dove non è prevista? La ringrazio anticipatamente di una sua risposta.

    Salvatore Neglia · 20 Maggio 2020 alle 11:48 am

    In merito alla sua richiesta, ritengo che la trasformazione di pergolato in tettoia sia manutenzione straordinaria e pertanto permette l’accesso alle detrazioni fiscali. Non ravvedo nella normativa alcun ostacolo nel portare in detrazione tale intervento. Pertanto, visto che ha già ottenuto tutti i permessi e che lato urbanistica ha provveduto ad effettuare le comunicazioni necessarie, eseguirei tranquillamente i lavori portandoli in detrazione.

Patrizio · 23 Giugno 2020 alle 1:15 am

Buongiorno,avrei una domanda da farle per favore
Devo costruire due tettoie di legno sui miei balconi al piano terzo di una villetta a schiera in quanto ho problemi con infiltrazioni d’acqua
Posso accedere in qualche modo alle agevolazioni fiscali?
Grazie

    Salvatore Neglia · 26 Giugno 2020 alle 9:49 am

    Buongiorno sig. Patrizio, si può accedere alle detrazioni fiscali. Ovviamente deve rispettare le normative urbanistiche della regione/comune di residenza e pagare la ditta con i bonifici parlanti.

Patrizio · 30 Giugno 2020 alle 2:25 pm

Grazie…avevo dubbi perché essendo nuova costruzione il mio ingegnere mi diceva di no..ma io la penso come lei
Un’altra domanda se posso
Posso accedere anche all’IVA agevolata al 10% e se si come posso fare?

Stefano · 21 Luglio 2020 alle 4:56 pm

Buongiorno Ing. ho ristrutturato il mio appartamento al piano attico, ho demolito una parte e ricostruito con diversa sagoma ma con pari volume, ho poi fatto una tettoia di circa 9mq aperta su due lati. A suo avviso posso accedere al bonus ristrutturazione o rircado nel caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento(visto che ho ampliato con la tettoia)?

    Salvatore Neglia · 23 Luglio 2020 alle 10:33 am

    Buongiorno sig. Stefano, i bonus demolizione e ricostruzione anche con ampliamento riguardano strutture ricostruite per eseguire l’adeguamento antisismico dell’edificio. Ne suo caso, quindi, ritengo non possa rientrare in tale casistica.
    Sicuramente potrebbe rientrare nel bonus ristrutturazione, sempre che abbia correttamente espletato tutte le pratiche amministrative presso il suo comune.
    In merito agli incentivi inerenti la tettoia, se eseguita in regola, anche in questo caso può rientrare nel bonus ristrutturazione.
    Al fine di poter portare in detrazione con “bonus ristrutturazioni” le spese di cui sopra, deve assicurarsi di aver correttamente espletato le pratiche autorizzative presso il suo comune e di aver pagato con bonifico parlante per ristrutturazione edilizia.

Marco · 23 Gennaio 2021 alle 10:54 pm

Buongiorno Ingegnere,
Vorrei costruire nella mia villetta composta da piano terra e 1 piano, un terrazzo accessibile dal primo piano e dove sotto quindi al p.t. lo adibirei a posto auto coperto, aperto su 3 lati….volevo sapere se tale ampliamento possa essere dedotto al 50% in 10 anni, ponendolo come pertinenza dell’abitazione… Grazie.

    Salvatore Neglia · 10 Febbraio 2021 alle 5:58 pm

    Si può rientrarci purché diventi pertinenza e siano rispettate le normative urbanistiche locali. Deve porre attenzione che la pertinenza del box auto sia esplicitata nel titolo abilitativo, per tale motivo Le consiglio di farsi assistere da un tecnico di sua fiducia che abbia modo di seguirLe i lavori.

Alessandro · 4 Ottobre 2021 alle 12:45 pm

Buongiorno,
in fase di dichiarazione dei redditi per portare in detrazione i costi sostenuti per la realizzazione di una tettoia quali documenti devo presentare?
Grazie

    Salvatore Neglia · 8 Ottobre 2021 alle 6:42 pm

    In generale deve conservare tutta la documentazione inerente i lavori, dalle autorizzazioni ai pagamenti effettuati con bonifico parlante. Per quanto riguarda i documenti necessari per la dichiarazione dei redditi dovrebbe rivolgersi al suo commercialista.

Davide Bucchieri · 11 Ottobre 2021 alle 5:28 pm

Buongiorno , è possibile rientrare nelle detrazioni fiscali in caso di ritrutturazione di una tettoia esterna in stato fatiscente ? Non riesco a capire se linterento in questione rientra nelle attività di “restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione” oppure di manutenzione Ordinaria o Straordinaria. Si tratta di una tettoia a copertura del patio realizzata in legno e coperta da guaina e tegole che andrei a risanare sostiutendo completamente alcuni componenti e restaurandone altri.
In caso affermativo, è necessaria apertura di SCIA o CILA ?
Grazie e Saluti

    Salvatore Neglia · 11 Ottobre 2021 alle 9:12 pm

    In linea generale se semplicemente sostituisce alcuni elementi e ne riprende altri si parla di manutenzione ordinaria

FABRIZIO ROSSETTO · 15 Novembre 2021 alle 8:39 am

Gent.mo Ing. Neglia, attualmente per la realizzazione di un pergolato si ha diritto alla detrazione 50% in ristrutturazione oppure la detrazione è legata a efficientamento energetico (come pergola bioclimatica). In particolare, desidererei costruire pergolato in aderenza alla parete nord e sostenuta poi da due pilastri in muratura. Ringrazio e saluto cordialmente.

    Salvatore Neglia · 15 Novembre 2021 alle 9:18 am

    Signor Rossetto ad oggi l’unico modo per portare in detrazione tali interventi è utilizzando l’ecobonus.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy