SCIA Commerciale

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) consente di avviare, modificare o cessare un’attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale) subito dopo l’inoltro della domanda, venendo così meno la necessità di attendere lo scadere dei 30 giorni previsti con la precedente DIA e che vengano terminati i controlli da parte degli enti competenti.

Introdotta dall’articolo 49 comma 4-bis del decreto legge 31 maggio 2010 n. 78 (convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122), la SCIA ha integralmente sostituito la precedente Dichiarazione di inizio attività (DIA).

Alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) bisogna allegare le attestazioni di tecnici abilitati, inclusi tutti i documenti e gli elaborati grafici utili allo svolgimenti di successive verifiche e controlli da parte dell’Amministrazione.

Come presentare la pratica:

Come stabilito dal DPR 160/2010 la SCIA va presentata esclusivamente per via telematica tramite lo sportello delle attività produttive (SUAP) di competenza. La pratica può essere presentata facendosi assistere da tecnici competenti o intermediari o in maniera autonoma.

Bisogna ricordare che presentare una pratica SCIA incompleta o non correttamente compilata risulta inefficace ai fini dell’avvio dell’attività. Nel caso di verifica negativa sarà necessario integrare la pratica o ripresentarla. Per tale motivo, sebbene sia possibile redigerla autonomamente, è sempre meglio farsi assistere o affidarsi a perone competenti con maggiore esperienza al riguardo.

Alcune attività sottoposte a SCIA sono:

  • tutte le attività di commercio su area privata;SCIA-Segnalazione-certificata-inizio-attività
  • attività manifatturiere;
  • attività ricettive e agriturismo;
  • somministrazione di alimenti e bevande nei casi di:
    • mense e ristorazione collettiva;
    • attività quali sale giochi;
    • musei, teatri, sale da concerti;
    • sale da ballo, locali notturni, stabilimenti balneari, impianti sportivi;
  • trasporto di prodotti alimentari;
  • attività di deposito;
  • attività di servizi alla persona;
  • apertura, subingresso e trasferimento;
  • variazione della superficie;
  • sospensione/riapertura/cessazione;
  • modifica dei soggetti titolari dei requisiti professionali;
  • modifica dei locali o degli impianti;
  • modifica degli aspetti merceologici o del ciclo produttivo.

Non devono presentare la SCIA

piccoli laboratori artigianali che impiegano fino a 3 addetti adibiti a prestazioni lavorative e che:

  • non producano, con impianti o macchine, emissioni in atmosfera ai sensi del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
  • non abbiano scarichi idrici di tipo produttivo;
  • non producano rifiuti speciali pericolosi;
  • non abbiano un significativo impatto rumoroso con l’ambiente.

SCIA Edilizia

In edilizia, nel caso di alcuni lavori di limitata entità è possibile presentare la SCIA ed iniziare subito i lavori.

Alcuni casi in cui si può utilizzare la SCIA sono:

  • interventi di manutenzione straordinaria che comportino opere anche sulle strutture;
  • restauro e risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia non comportante modifiche dell’edificio;
  • demolizioni;
  • cambio d’uso con opere senza variazione di peso urbanistico;

Iter procedurale

Presentata telematicamente la pratica SCIA, l’attività oggetto della Segnalazione Certificata di Inizio Attività può essere subito iniziata. Entro 30 giorni l’amministrazione effettua tutte le verifiche e gli accertamenti e, nel caso in cui venga rilevata carenza dei requisiti o dei presupposti adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione di eventuali effetti dannosi.
Trascorsi i 30 giorni, l’amministrazione può intervenire solo nei casi in cui si riscontri un pericolo al patrimonio artistico e culturale, all’ambiente, alla salute e alla pubblica sicurezza o la difesa nazionale.

AGGIORNAMENTO: È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il dlgs n. 222 del 25 novembre 2016 (noto come decreto SCIA 2)  che riscrive molte regole in materia di titoli edilizi. Maggiori informazioni puoi trovarle nel seguente articolo: SCIA 2

Per maggiori informazioni o per ottenere un preventivo contattatemi tramite il seguente form oppure scrivimi una mail all’indirizzo [email protected] o telefona al +39 371 161 9088.


Ing. Salvatore Neglia

Ing. Salvatore Neglia opera nel settore Civile/Ambientale offrendo numerosi servizi sia a privati che aziende e proponendo soluzioni tecnicamente ed economicamente performanti, nonché appositamente studiate per le reali esigenze del committente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.